L'allevamento di fauna selvatica a scopo alimentare, amatoriale e ornamentale, è soggetta al regolamento di Polizia veterinaria (DPR 320 dell'8 febbraio 1954) e alla legge nr 473 del 22 novembre 1993 in materia di maltrattamento degli animali, ed è soggetto ad autorizzazione della Provincia territorialmente competente.

I soggetti presenti nell'allevamento devono essere marcati mediante marca auricolare o apposito microchip. AlpVet, è in grado di fornire il servizio di microchippatura di fauna selvatica allevata, in accordo con le norme vigenti sul territorio e di concerto con l'ASL di competenza.

In Regione Lombardia il Regolamento Regionale N° 16 del 4 Agosto 2003 definisce al capitolo V i criteri fondamentali di allevamento della fauna selvatica autoctona (limitatamente alle classi mammiferi ed uccelli) a scopo alimentare, di ripopolamento, ornamentale ed amatoriale

L'articolo 24 chiarisce in particolare i criteri di identificazione dei soggetti allevati mediante applicazione del microchip sottocutaneo, da parte del medico veterinario, che deve in seguito esser comunicato entro 10 giorni ai Servizio Faunistico della Provincia competente che detiene anche un apposito Albo degli allevatori di fauna selvatica autoctona.

Utenti online

Abbiamo 117 visitatori e nessun utente online

Joomla 3.0 Templates - by Joomlage.com